.
Annunci online

dorothyparker note a margine
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte


11 novembre 2011
DIARI
Buon week end
 

«Oggi lasciate che sia felice, io e basta, con o senza tutti, essere felice con l'erba, e la sabbia, essere felice con l'aria e la terra, essere felice con te, con la tua bocca, essere felice.» Neruda


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anche niente

permalink | inviato da dorothyparker il 11/11/2011 alle 12:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
4 novembre 2011
Buon week end



Va' a prendere le tue cose...
I sogni richiedono fatica.

P. Coelho


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. anche niente

permalink | inviato da dorothyparker il 4/11/2011 alle 10:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
13 ottobre 2010
DIARI
S-foglie d'autunno

D’accordo. Facciamo il punto. Non ho più derive romantiche. Sì - per carità - l’amore. L’amore è la risposta. Ma cambiamo la domanda. O meglio, tanto per citare malamente – le mie sono note a margine, a matita, basta una gomma e spariscono - un libro che non ho mai finito di leggere (“Lezioni di felicità”) se l’amore è la risposta, mi si potrebbe ripetere la domanda?

Sarà la luce obliqua dell’autunno, il buio delle sei del mattino con la sveglia che è sveglia solo lei a quell’ora, ma l’amore e suoi baci e tutte le tenerezze. Basta. Mi va di più una pizza margherita. Fa più male? Un maglioncino nero e la mozzarella appiccicata ai fianchi non si vede.

Non ho neanche tanta voglia di abbandoni naturalistici. Mi piacciono i ciclamini e il marrone lucido delle castagne. Mi fermo ancora davanti agli alberi con le foglie rosse come il vino novello. Ma non sento lo scintillìo. Perché. Facciamo il punto. Ho voglia proprio di questo. Di sentire qualcosa che brilla, qualcosa che tocchi il cuore. Anzi no. Che gli dia un bel calcio e lo faccia saltar fuori. Sono mesi che se ne sta nell’angolo a guardarmi… cosa vuoi? Un giornale? Un libro? Un paio di scarpe nuove? Cosa vuoi, maledetta peste, per smetterla di startene quieto come un gatto sul divano? Partiamo? Vuoi tornare al mare?

Il punto è che non mi parla. Aspetta. Io scarabocchio frasi, mi appunto pensieri. Birbante, la troverò alla fine la parola “nuova” quella che ti farà balzare giù dal divano, quella che ti farà esclamare “Dotty che diavolo fai lì seduta? E quel vestito orrendo?”. Il punto è questo. Io non mi stanco, che ti piaccia o no, cuore tu vieni dove vado io. Appena saprò dov’è che sto andando.

p.s. nota alla nota a margine-rispunta il gerundio, a.n.d.a.n.d.o: se vivere è il viaggio e non la meta, diamine io vivo divinamente
sfoglia
  




IL CANNOCCHIALE